Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/04/2017 alle ore 20:38

Scommesse

17/06/2016 | 16:58

eSports: “Cinema Pro Gaming Series” di scena a Roma e sugli schermi CR7 si moltiplica

facebook twitter google pinterest
eSports Cinema Pro Gaming Series

ROMA - C’è chi sceglie il pressing alto, chi si affida al contropiede, ma il team preferito dai professionisti dei videogame che si sfidano a Fifa 2016 è solo il Real Madrid: sarà la presenza di Cristiano Ronaldo, la solidità o il tasso tecnico complessivo della squadra, ma nei testa a testa virtuali la scelta è quasi unanime. Una preferenza lampante, che ha caratterizzato anche le fasi finali del torneo di eSports “Cinema Pro Gaming Series” - andato in scena al circolo Icon di Roma - ha incoronato campione Marco "Dinho" Del Vecchio, del team Nextgaming. Sedici i finalisti, arrivati a Roma dopo quattro tappe di avvicinamento, otto le postazioni di gioco, con una formula che ha ricalcato la Champions League: gironi da quattro, con i primi due qualificati alle partite a eliminazione diretta. Ronaldo contro Ronaldo, Real bianco contro Real blu: una scelta ripetuta per la maggior parte delle sfide, trasmesse anche in diretta streaming, con qualche eccezione che ha visto in campo Barcellona o Bayer Monaco, in cui però per la vittoria ha pesato la testa più dei nomi (virtuali) in campo.

“E’ stata la prima volta che un evento del genere si svolge nei cinema, anche grazie alla collaborazione di Massimo Ferrero, che ha messo a disposizione le sue sale”, spiega ad Agipronews Mattia "Lonewolf92" Guarracino, campione internazionale e pluriscudettato italiano per Fifa, che per questa avventura ha scelto però il ruolo di organizzatore, insieme alla Roma Gaming Academy. “In totale siamo riusciti a coinvolgere più di duecento persone, tra tappe online e dal vivo - dice ancora Mattia - l’obiettivo è di poter replicare questa formula al più presto e magari portare anche in Italia un evento internazionale degli eSports”. La strada è ancora lunga, ma i primi passi sono stati già tracciati. “E’ stata una sfida importante, perché già per le prime tappe abbiamo dato una dimensione competitiva ai match - dice ancora Guarracino - qualcosa di diverso rispetto ai tornei aperti a tutti che magari si organizzano nei centri commerciali”. Alla “istituzionalizzazione” del fenomeno in Italia contribuiranno non solo le prime scommesse certificate e autorizzate sulle sfide - Snai è il primo operatore a lanciare le giocate, ma su titoli diversi dal calcio, come Dota2 e League of Legends - ma anche la “benedizione” di alcuni club calcistici, che stanno tesserando i migliori player come ambasciatori nel mondo degli eSports: il West Ham in Inghilterra, il Wolfsburg e lo Schalke 04 in Germania, il Valencia in Spagna. E l’Italia? Anche qui c’è lo zampino di Mattia e di Ferrero, con le trattative in corso per dare una maglia blucerchiata a “Lonewolf92”.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

superbike olanda rea davies

Sbk: Rea beffa Davies in Olanda, il bis in Gara2 a 1,40

29/04/2017 | 17:44 ROMA - Jonathan Rea si è preso Gara1 all’Acerbis Dutch Round dopo una lunga battaglia con Chaz Davies, costretto al ritiro nel finale per alcuni problemi alla sua Ducati. Rea retrocesso in seconda fila (al quarto posto)...

ferrari gp russia hamilton vettel quote stanleybet

F1, Gp Russia: i bookie dicono Hamilton, ma Vettel c'è

29/04/2017 | 14:57 ROMA - Il Mondiale 2017 di Formula 1 sbarca per la prima volta in Europa: la quarta prova è infatti il Gran Premio di Russia, in programma domani a Sochi. Naturalmente i fari sono tutti puntati sui due uomini che stanno dominando...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password