Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/07/2017 alle ore 17:13

Gossip

07/04/2016 | 12:13

Panama Papers, l'inchiesta si allarga: per i bookie a rischio Cameron, Hollande e Putin

facebook twitter google pinterest
Panama Papers bookie Cameron Hollande Putin

ROMA - L'inchiesta Panama Papers - la pubblicazione dei documenti legati a una società del mondo che si occupa di creare e gestire i conti di facoltosi clienti in alcuni paradisi fiscali - è già costata la poltrona al premier islandese Sigmundur David Gunnlaugsson, il cui nome era nella lista dei conti offshore, ma per i bookie lo scandalo potrebbe allargarsi a macchia d'olio a tutti i "potenti" del mondo. Per il bookmaker Paddy Power, i prossimi a dimettersi a causa dell'inchiesta potrebbero essere il presidente argentino Mauricio Macrì e l'ucraino Petro Poroshenko, entrambi a 9,00 davanti al premier pakistano Nawaz Sharif a 11,00. A 21,00 il coinvolgimento e le successive dimissioni del primo ministro britannico David Cameron, seguito dal presidente francese Francois Hollande, dal russo Vladimir Putin e dal cinese Xi Jinping a 34,00. Si sale a 67,00 per il presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe: stessa quota anche per Barack Obama, per la regina Elisabetta e per Angela Merkel, mentre il primo ministro canadese Justin Trudeau è lontano a 81,00. Ultimi in lavagna il premier greco Alexis Tsipras e il leader coreano Kim Jong-un, entrambi a 91,00. MSC/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password