Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 15:18

SuperEnalotto

15/04/2016 | 15:11

SuperEnalotto: in caso di jackpot occhio al nascondiglio della schedina vincente

facebook twitter google pinterest
SuperEnalotto jackpot

ROMA - Cacciatori di fortuna, occhio alla schedina: il jackpot del SuperEnalotto in palio per sabato sera è da 70,6 milioni di euro, al momento la terza vincita più alta al mondo, dietro solo ai due concorsi Usa Mega Millions (80 milioni di dollari) e Powerball (205 milioni di dollari).

Con un premio così è determinante non farsi trovare impreparati e iniziare a pensare, in caso di 6, quale sarà il luogo per custodire il tagliando fortunato.

Se le reazioni alla vincita possono essere diverse, tutti si pongono la stessa domanda. Dove metto la ricevuta prima di recarmi negli uffici Sisal di Milano o Roma per la riscossione?

Le testimonianze che Sisal ha raccolto dai vincitori sono davvero singolari e sono state classificate in tre cluster in base ai luoghi scelti per il loro “foglietto dei sogni”: i tradizionalisti, i futuristi e gli stravaganti.

Tradizionalisti:

Nella categoria dei tradizionalisti troviamo quelli che mettono la ricevuta sotto il materasso, nella caffettiera, tra le pagine di un libro, nel cd più amato della giovinezza, nella scatola dei gioielli, in cassaforte o ancora, semplicemente, sulla mensola in cucina o tra le bollette nello svuota-tasche dell’ingresso di casa.

Futuristi:

E perché non mettere la ricevuta vincente nel box tra i copertoni di vecchie ruote da bici? Oppure, ancora, nella pancia di una bambola con le gambe estraibili? E, ancora, c’è chi lascia la ricevuta nel cruscotto dell’auto oppure chi ha pensato di costruire un vano nel soffitto o un buco sotto la piastrella della cucina.

Ma la categoria più singolare è quella dei cosiddetti stravaganti.

Qui troviamo il caso di chi lascia il titolo della vincita – che ricordiamo essere al portatore - nel portafoglio tra i mille scontrini della panetteria o del supermercato. Oppure c’è chi identifica in un vecchio baule in soffitta tra i vestiti dismessi dei figli il luogo deputato a proteggere il futuro patrimonio.

In questa categoria annoveriamo anche quelli che si sono inventati – durante il tragitto da casa a Sisal - di riporre la ricevuta cucita in una tasca aggiuntiva della maglietta e persino nelle mutande.

Ovunque decidiate di riporla, l’importante è che vi accertiate di conservarla integra per l’incasso, rispettando i tempi di riscossione previsti dal regolamento, entro i 90 giorni dalla pubblicazione del bollettino del concorso.

Il luogo dei sogni è un luogo magico, come l’emozione di chi vince al nuovo SuperEnalotto.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password