Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 20:28

Vinci Casa

21/12/2015 | 14:51

VinciCasa, dal lancio del gioco premiati 17 vincitori: Lazio e Piemonte le regioni più fortunate

facebook twitter google pinterest
VinciCasa Lazio Piemonte

ROMA - VinciCasa ha assegnato 17 case del valore di 500mila euro: dalla nascita del gioco - il 9 luglio 2014 - a oggi, il concorso di casa Sisal ha messo in palio un premio destinato all’acquisto di uno o più immobili a scelta del vincitore. Le regioni più fortunate sono state Piemonte e Lazio: quattro vincite sono state realizzate a Saluzzo (CN), Novara, Fara Novarese (NO) e Nichelino (TO), mentre Roma è stata altrettanto protagonista con altri quattro premi. Secondo posto a pari merito per Toscana e Lombardia, con due case assegnate per regione; Un premio a testa è finito in Trentino Alto Adige (Trento), Veneto (Treviso), Sicilia (Partinico – PA), Calabria (Crotone) e Puglia (Lecce). 
Secondo i dati dell’Ufficio Premi Sisal, sono già 13 i vincitori che hanno concluso almeno un rogito mentre sono 4 quelli che ancora stanno scegliendo la casa dei loro desideri. Diversi vincitori, inoltre, con l’importo vinto hanno preferito acquistare più di un immobile. Su 17 rogiti, 12 sono serviti per acquistare la prima casa, 3 per acquistare una seconda casa come investimento mentre 2 per acquistare rispettivamente una casa al mare e una al lago. Solo in un caso è stato acquistato un box. Nella quasi totalità dei casi, gli acquisiti sono stati fatti vicino al luogo di residenza. Anche se ogni vincitore ha 2 anni di tempo dalla vincita per trovare la propria casa ideale, gli acquisti sono stati portati a termine tra i 6 mesi e un anno dalla vincita. Il gioco ha assegnato anche numerosi premi in denaro per chi ha centrato 4, 3 o soltanto 2 numeri dei 5 estratti: dal lancio del gioco, VinciCasa ha premiato oltre 1,2 milioni di vincitori con 32 milioni di euro in premi. RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password