Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/01/2019 alle ore 10:38

Attualità e Politica

18/12/2018 | 16:00

888 Holding, un 2018 tra novità e accordi internazionali: in Italia lancio del poker e conti in crescita

facebook twitter google pinterest
888 holding giochi scommesse poker casinò

ROMA - Novità, acquisizioni, bilanci in attivo: si chiude un anno positivo per 888 Holding Plc, che si conferma punto di riferimento internazionale del gioco online. I vertici societari hanno lavorato per consolidare la presenza nei vari mercati europei, ottenendo risultati significativi anche in Italia. Il 2018 è cominciato con una novità rilevante proprio sul fronte italiano, dove nel gennaio è stato inaugurato 888poker.it, il sito del poker on line, che si è aggiunto a quelli sui giochi da casinò e sulle scommesse sportive. «Entrare in Italia e completare l’offerta – ha dichiarato Itai Pazner, Direttore Operativo 888 Holding - è un passo naturale all'interno della strategia globale di specializzazione nei mercati regolamentati». La risposta dei giocatori è stata immediata: nel mese di febbraio, il poker a torneo ha raccolto l'1,7% della spesa totale mensile, il poker cash è andato ancora meglio, attestandosi al 3,61%, dato destinato a crescere ulteriormente fino ad arrivare al 3,87 di novembre. La Holding si è mossa anche nel poker live, con un accordo stretto con il più prestigioso torneo di Texas Hold’em del pianeta: le World Series of Poker (WSOP) di Las Vegas. Grazie all’accordo in esclusiva, su 888poker ai giocatori italiani sono stati destinati pacchetti WSOP comprensivi di spese di viaggio e di buy-in, talvolta anche a titolo completamente gratuito. 

Consolidata la posizione di mercato nel campo dei giochi da casinò. A febbraio, 888casino.it è entrata tra i primi cinque operatori in Italia con il 6% del totale. Ad agosto, il sito italiano, così come tutti quelli che fanno capo alla Holding, è stato ulteriormente implementato, grazie ad una nuova piattaforma e un'applicazione web trasformata. Una sorta di rivoluzione che ha rinnovato sensibilmente anche il “mondo mobile”, cioè la fruizione da smartphone e tablet. A proposito di cose italiane, il divieto di pubblicità e sponsorizzazioni, stabilito dal Governo con il decreto Dignità l'estate scorsa, non ha mancato di preoccupare i vertici dell'azienda. «Se un operatore online non può comunicare il suo prodotto e i suoi servizi in maniera continuativa, come è tipico di ogni settore di e-commerce, diventerà impossibile attrarre nuovi clienti - ha commentato il presidente Brian Mattingley - L’industria è sotto shock per l’annuncio del Governo italiano, che non consente al settore giochi di competere con altri segmenti dell’intrattenimento. Dovremo adattarci e cercare di coinvolgere i clienti attraverso i nostri sistemi Seo e il marketing diretto».

MF/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password