Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/05/2019 alle ore 09:59

Attualità e Politica

02/04/2019 | 18:00

Brexit, l’Egba chiede chiarezza: “Per il gioco online il Regno Unito non tagli i ponti con l’Europa”

facebook twitter google pinterest
Brexit Egba

ROMA - Il rebus sulla Brexit è sempre più intricato, l’incertezza sulle trattative continua a preoccupare anche gli operatori del settore del gioco online, che vorrebbero più chiarezza, in particolare sulla possibilità di continuare a considerare il Regno Unito un mercato ancora collegato a quello comunitario. E’ quanto evidenzia in una nota la European Gaming and Betting Association (Egba), l’associazione che riunisce i principali operatori del gioco online in Europa, commentando le ultime evoluzioni politiche in Uk.

«La continua incertezza delle trattative sulla Brexit non è buona - dice Maarten Haijer, Segretario generale dell’associazione - Come molti altri settori economici, il settore del gioco online gradirebbe una maggiore chiarezza sulle future relazioni tra l'UE e il Regno Unito. Il gioco d'azzardo è un settore intrinsecamente transfrontaliero, quindi preferiremmo che il Regno Unito rimanesse all'interno del mercato unico, o almeno il più strettamente allineato possibile. Ciò impedirebbe inoltre qualsiasi interruzione dei servizi accessori, come i pagamenti transfrontalieri».

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password