Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2018 alle ore 17:19

Attualità e Politica

08/10/2018 | 11:10

DEF: 10,3 miliardi di euro dal settore dei giochi nel 2017

facebook twitter google pinterest
DEF giochi

ROMA - Il settore dei giochi «ha garantito nel 2017 la riscossione di 10,3 miliardi di euro». È quanto si legge
nel Rapporto sui risultati conseguiti in materia di misure di contrasto all’evasione fiscale e contributiva che accompagna la Nota di aggiornamento del DEF. «Nel settore dei giochi, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha mirato a elevare la qualità dell'offerta, soprattutto sotto il profilo della tutela dei soggetti vulnerabili, e a combattere l'offerta illegale, anche quando veicolata su reti telematiche da parte di soggetti in difetto di titolo autorizzatorio o abilitativo», si legge ancora. «Nel comparto del gioco pubblico, l’Agenzia verifica costantemente gli adempimenti cui sono tenuti i concessionari e tutti gli operatori del settore, esercitando una mirata azione di contrasto alle pratiche illegali».

ANTIRICICLAGGIO - «Con riferimento al settore dei giochi, e in particolare all’attività di prevenzione del riciclaggio, l’Agenzia ha partecipato alla stesura, per la parte relativa al gambling, del National Risk Assessment (NRA) – Analisi dei rischi nazionale, un documento che valuta i rischi sottesi al fenomeno del riciclaggio con una metodologia basata sul rischio (riskbased), nell’ambito del Comitato di sicurezza finanziaria presso il Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’economia e delle finanze. A tale riguardo, sono stati garantiti il monitoraggio e il coordinamento degli adempimenti dovuti dagli operatori del settore del gioco in materia di antiriciclaggio, alla luce delle recenti innovazioni normative», continua il Rapporto.

«L’Agenzia, nel corso dell’anno, ha curato la predisposizione dei documenti di attuazione previsti dal decreto di recepimento della IV Direttiva antiriciclaggio e «ha elaborato standard tecnici di regolamentazione, linee guida ad ausilio dei concessionari, nonché protocolli d’intesa con il Nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di Finanza, per assicurare lo scambio di informazioni necessario a garantire il coordinamento, l’efficacia e la tempestività delle attività di controllo e verifica dell’adeguatezza dei sistemi di prevenzione e contrasto del riciclaggio di denaro e di finanziamento del terrorismo, adottati dai prestatori di servizi di gioco», prosegue il Rapporto. Inoltre, «è stata curata l’implementazione della soluzione tecnologica di tipo Antifrode, (Frodo), volta alla programmazione di strumenti che, avvalendosi di tecnologie Big Data, aiutino nell’analisi investigativa per l’individuazione di attività illecite nell’ambito delle scommesse da bookmaker stranieri non regolarizzati. Detti strumenti forniscono altresì supporto per l’analisi dell’andamento del fenomeno rispetto ai bookmaker legali, nonché attraverso il monitoraggio degli andamenti delle quote dei bookmaker illegali, ovvero quelli non aderenti al regime concessorio dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, e all’analisi semantica di social network e documenti web».

Altra attività di interesse dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, «ai fini dell’immissione in esercizio di alcuni prodotti e piattaforme tecnologiche di gioco sia sul territorio che in rete, è la preventiva omologazione ai decreti delle regole tecniche di settore, volte anche a garantire la corretta determinazione delle quote di spettanza erariale». Inoltre, «l’estensione delle attività di certificazione ad una pluralità di soggetti (prevista dalla Legge di stabilità 2016) e il nuovo decreto di regole tecniche per i sistemi di gioco VLT hanno reso necessaria, nel corso del 2017, la definizione delle Linee guida per la certificazione diramate agli Organismi di Verifica convenzionati».

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password