Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/10/2020 alle ore 19:01

Attualità e Politica

15/04/2020 | 08:45

DL Covid-19, Servizio Studi Camera: "Norme regionali non devono incidere direttamente su attività produttive"

facebook twitter google pinterest
DL Covid 19 Servizio Studi Camera attività produttive

ROMA - «Tenuto conto che quasi la totalità delle misure per la gestione dell'emergenza sono potenzialmente idonee ad incidere, anche solo indirettamente, sulle attività produttive, si valuti la possibilità di precisare che la regione è tenuta ad astenersi dall'adozione di misure che incidano "direttamente" sulle attività produttive». E' quanto si legge nel documento del Servizio Studi per l'attività consultiva della Commissione per le questioni regionali che accompagna il DL recante Misure urgenti per affrontare l'emergenza epidemiologica da COVID-19, all'esame della Commissione Affari sociali della Camera. Il provvedimento prevede che «le Regioni, in relazione a specifiche situazioni sopravvenute di aggravamento del rischio sanitario, possono introdurre misure ulteriormente restrittive, esclusivamente nell'ambito delle attività di loro competenza e senza incisione delle attività produttive e di quelle di rilevanza strategica per l'economia nazionale», mentre «i sindaci non possono adottare, a pena di inefficacia, ordinanze contingibili e urgenti dirette a fronteggiare l'emergenza in contrasto con le misure statali, né eccedendo i limiti» fissati dal Governo.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password