Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/05/2019 alle ore 20:33

Attualità e Politica

14/03/2019 | 12:14

Enada Primavera, Schiavolin (AD Snaitech): "Investimenti nella rete proseguono, pronti a gara scommesse ma con regole certe"

facebook twitter google pinterest
Enada Primavera Schiavolin AD Snaitech gara scommesse

RIMINI - Gara scommesse, slot da remoto, rilancio dell’ippica. Sono alcuni dei temi dell’intervista rilasciata ad Agipronews da Fabio Schiavolin, Amministratore delegato di Snaitech.

Schiavolin, l’iter per la gara delle scommesse ha lentamente preso il via. Con quali prospettive?

«Sono passati diversi anni dalla scadenza delle concessioni e anche dall’integrazione tra Snai e Cogetech. Quindi siamo pronti. In questi anni abbiamo lavorato tanto sul rinnovamento della rete, investendo almeno trenta milioni di euro in tecnologia e migliorando la qualità dei negozi. L’interesse verso la procedura di gara è sicuro, vogliamo almeno mantenere la nostra quota di mercato e anche incrementarla. Ci dovrebbe essere però la disponibilità delle istituzioni ad affrontare il tema del territorio, uniformando la gara ai regolamenti locali: oggi, con le procedure espulsive in corso sarebbe impossibile esercitare i diritti previsti dalla gara. Il Governo, a mio avviso, dovrebbe lavorare verso una armonizzazione del settore».

La gara aumenta addirittura le dimensioni della rete attuale...

«Il numero è maggiore dell’attuale rete, di fatto si tratta di un allargamento al cui interno viene però prevista una riduzione del numero di corner. A mio avviso, avrebbe maggior senso allineare le concessioni al 2022 per dare un approccio sistemico e razionale al riordino della rete distributiva».

Cosa è cambiato per Snaitech con un azionista come Playtech, molto più presente nel business rispetto ai fondi di investimento?

«Per una società con ambizioni internazionali, il network di Playtech funge da catalizzatore per la crescita. Abbiamo accesso ad una library tecnologica di prim’ordine, che può dotarci di strumenti e servizi per competere. Qualità tecnologica e una visione di ampio respiro, insieme, saranno un volano formidabile per Snaitech».

Il set di misure per le nuove awp-r la convince? Si aumenta davvero la tutela dei giocatori?

«Di sicuro è necessario sfruttare al massimo la tecnologia che già è utilizzata per altri prodotti. In ogni caso aspetterei di capire meglio gli approfondimenti relativi alle regole tecniche, dobbiamo ancora vedere i dettagli. Maggiori standard di sicurezza e un elevato controllo dell’erogazione dei contenuti, di sicuro, rafforzerebbero il ruolo dei concessionari».

Rilancio dell’ippica, tra palinsesti liberi e riforma della tassazione: il 2019 sarà l’anno buono?

«Come operatore leader del comparto, con tre ippodromi di proprietà, lo auspico. Ci aspettiamo che il rinnovo dell’offerta che passa attraverso corse estere e nuovi mercati di scommessa possa attrarre pubblico diverso. Così potremo rinnovare la base utenti, finora abbiamo visto fallire tanti tentativi per la estrema litigiosità dei soggetti della filiera, speriamo sia la volta buona».

Il tentativo di rilancio dell’ippica da parte di Snaitech è già in corso, con la progressiva trasformazione dell’ippodromo in un luogo sempre più aperto...

«A San Siro riprendiamo per il terzo anno consecutivo il Milano Summer Festival, con la data esclusiva dei Metallica tra l’altro, e facciamo parte del circuito delle giornate del Fai. Siamo stati inseriti in tutti i circuiti delle guide turistiche. Vogliamo creare una generazione di nuovi appassionati di ippica portando i bambini a visitare questo luogo meraviglioso di Milano che è San Siro. Abbiamo un progetto su Leonardo, di cui decorrono i 500 anni dalla morte, inserito tra gli otto progetti selezionati dal comune di Milano. Tredici artisti di fama internazionale decoreranno delle riproduzioni in scala del Cavallo che è nel nostro ippodromo. L’obiettivo è duplice: da un lato rimettere in moto l’interesse per l’ippica, dall’altro portare gente nuova all’ippodromo accreditandolo come luogo di interesse e di aggregazione».

NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password