Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/10/2018 alle ore 20:40

Attualità e Politica

16/05/2018 | 11:27

Giochi online, "Imitation Game": Tribunale di Roma condanna il "Re del Poker" a 4 anni e 6 mesi

facebook twitter google pinterest
Giochi online Imitation Game Tribunale roma Poker

ROMA - Il Tribunale di Roma ha condannato a 4 anni e 6 mesi Luigi Tancredi, imprenditore del settore del gioco online, indagato per associazione a delinquere e intestazione fittizia di beni già sequestrati. Il blitz che portò all'arresto di Tancredi, soprannominato "il re del Poker", scattò nel gennaio 2016: gli agenti del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata della Guardia di Finanza (Scico) e del Servizio centrale operativo della Polizia di Stato (Sco), nell'ambito dell'operazione "The Imitation Game", eseguirono 13 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dei componenti di un sodalizio, vicino a varie organizzazioni mafiose, che gestiva illecitamente gran parte delle attività di videolottery e gioco online a livello nazionale e internazionale. In particolare, attraverso la creazione del sito online "dollaropoker", con server e struttura di gestione in Romania, l'organizzazione riusciva a incassare ingenti somme versate su conti correnti esteri e poi fatte rientrare in Italia attraverso l'acquisizione di immobili.
Secondo gli investigatori, Tancredi era arrivato a ricoprire «un ruolo primario, e quasi monopolistico, nella gestione delle scommesse illecite effettuate da piattaforme online». E, sebbene non affiliato ad alcun clan, «ha avvantaggiato il clan dei Casalesi, concedendo il cosiddetto 'sistema dollaro', in esclusiva per i territori della provincia di Caserta». Condannato a 3 anni e 8 mesi anche Antonio Boi, membro dell'organizzazione accusato di attività estorsiva finalizzata al recupero di crediti derivanti da debiti di gioco.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password