Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/09/2020 alle ore 14:50

Attualità e Politica

17/12/2019 | 10:14

Inchiesta “Galassia”, Gip di Reggio Calabria concede domiciliari a ex top manager di un bookmaker online: “Attenuate esigenze cautelari”

facebook twitter google pinterest
Inchiesta “Galassia” Gip di Reggio Calabria concede domiciliari a ex top manager di un bookmaker online: “Attenuate esigenze cautelari”

ROMA - Ivana Ivanovic, ex top manager del bookmaker SKS365, ha ottenuto gli arresti domiciliari. Lo ha deciso il Gip di Reggio Calabria, Caterina Catalano. Secondo il giudice, «ferme restando le valutazioni in ordine ai gravi indizi di colpevolezza, possono ritenersi attenuate le esigenze cautelari».

La Ivanovic è indagata nell’ambito dell’operazione "Galassia" condotta dall’Antimafia di Reggio Calabria, che un anno fa aveva portato all’arresto di decine di persone e al sequestro preventivo di 23 società estere, 15 imprese operanti sul territorio nazionale, 33 siti nazionali e internazionali, numerosi immobili, automezzi, conti correnti italiani ed esteri e innumerevoli quote societarie per un valore complessivo stimato in oltre 723 milioni di euro. Qualche settimana fa, la ex manager era stata arrestata in Montenegro e poi estradata in Italia, con le accuse di associazione a delinquere, esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse, dichiarazione infedele dei redditi e dell’Iva, truffa aggravata ai danni dello Stato, riciclaggio e auto riciclaggio, in esecuzione di un mandato di arresto internazionale emesso dal Tribunale di Reggio Calabria.

Al termine di un lungo “rimpallo” legale tra Tribunale del Riesame reggino e Corte di Cassazione, i supremi giudici, appena un mese fa, hanno escluso l’aggravante mafiosa per la Ivanovic respingendo il ricorso della Procura e la richiesta di annullamento delle misure cautelari a carico dell’indagata.

NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password