Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/08/2019 alle ore 16:30

Attualità e Politica

18/06/2019 | 09:00

Operazione Beta 2, infiltrazioni mafiose nei giochi: 8 condanne nel processo con rito abbreviato

facebook twitter google pinterest
Operazione Beta 2 giochi processo

ROMA - Otto condanne sono state inflitte nel processo abbreviato dell'operazione "Beta 2" condotta dalla procura di Messina lo scorso autunno, che portò agli arresti per associazione di tipo mafioso, traffico di influenze illecite, estorsione e turbata libertà degli incanti, aggravati dal metodo mafioso, poiché commessi per agevolare l’attività del gruppo Romeo-Santapaola.
L'inchiesta è la prosecuzione dell'operazione Beta del luglio 2017 che aveva puntato l'attenzione su una cellula criminale che si stava radicando in riva allo Stretto ed è scaturita dalle dichiarazioni dell'imprenditore Biagio Grasso, diventato collaboratore di giustizia. Dai suoi verbali emergono gli interessi del gruppo che stava provando ad entrare nell'affare della distribuzione dei farmaci e nella gestione del settore giochi. 
Sono stati condannati a 10 anni e 8 mesi Giuseppe La Scala, Antonino Lipari, Salvatore Lipari e Maurizio Romeo, 4 anni e 8 mesi a Vincenzo Romeo; 8 mesi al collaboratore Biagio Grasso; a Salvatore Parlato funzionario comunale, un anno. Condannato anche Nunzio Laganà. 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password