Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/09/2018 alle ore 20:32

Attualità e Politica

05/06/2018 | 14:09

Senato, il discorso di Conte: contrasto alle mafie e risorse alla sanità, nessun accenno ai giochi

facebook twitter google pinterest
Senato premier Conte discorso mafie sanità gioco

ROMA - Nessun accenno al settore del gioco nel discorso del presidente del Consiglio Giuseppe Conte in Aula al Senato. «Contrasteremo con ogni mezzo le mafie - ha detto fra l'altro - aggredendo le loro finanze, le loro economie e colpendo le reti di relazioni che consentono alle organizzazioni criminali di rendersi pervasive nell'ambito del tessuto socio economico». Il contratto di Governo siglato tra Movimento 5 Stelle e Lega, di cui Conte si farà "garante" prevede anche alcune misure sulla «tracciabilità dei flussi di denaro per contrastare l’evasione fiscale e le infiltrazioni mafiose» e sulla «trasparenza finanziaria per le società dell'azzardo».
Conte ha anche parlato della contrazione della spesa sanitaria: «Sarà compito di questo Governo invertire questa tendenza per garantire la necessaria equità nell'accesso alle cure. Le differenze socio-economiche non possono e non devono risultare discriminanti ai fini della tutela della salute per i nostri cittadini», ha spiegato. Nonostante nel contratto di Governo si legga della necessità di «contrastare il fenomeno della dipendenza» da gioco «che crea forti danni sia socio sanitari che all’economia sana, reale e produttiva», anche in questo caso, Conte non ha fatto alcun accenno al settore.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password