Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/05/2018 alle ore 17:00

Attualità e Politica

05/03/2018 | 10:38

Gioco online: Monopoli maltesi annullano concessione a Leaderbet. Betent, Potter e Giodani rinunciano alla licenza

facebook twitter google pinterest
malta leaderbet licenze betent potter giodani scommesse

ROMA - Una licenza sospesa, una annullata, tre società che scelgono – di fronte alle ispezioni dell’Unità investigativa della Malta Gaming Authority (Mga) – di “azzerare” unilateralmente la propria autorizzazione alla raccolta del gioco. E’ il bilancio dell’ondata di controlli che ha colpito gli operatori di gioco con interessi nel mercato italiano nell’ultimo mese, dopo l’operazione “Game Over” condotta dalla Procura Antimafia di Palermo a fine gennaio. Tre gli obiettivi dell'azione condotta dalla Mga: proteggere la reputazione della giurisdizione, riportare il business sotto il pieno controllo delle autorità dell’isola ed evitare in futuro nuovi scandali,. Nel mirino, soprattutto le società con business italiano o gestite da italiani. Il primo a saltare – il 2 febbraio - era stato proprio il bookmaker guidato da Ninni Bacchi (B2875) attraverso la Phoenix Limited, protagonista di "Game Over", la cui concessione online maltese risulta sospesa e che verrà revocata a termine dell’iter burocratico.  I controlli delle ultime settimane hanno portato a nuovi provvedimenti, ora divenuti ufficiali sul sito della Mga.

Il secondo operatore colpito è Leaderbet (gestito da LB Casino Ltd), citato nelle carte palermitane e che subito nelle ultime ore l'annullamento della licenza da parte della Mga. Il sito è stato nel weekend ancora online con il logo dei Monopoli di Valletta ma, secondo fonti interpellate da Agipronews, si è trattato solo di un espediente tecnico per consentire ai clienti di accedere ai conti e ritirare il denaro. Secondo il Dynamic seal of authorization della Mga (una sorta di registro online dei concessionari) nello stato di “Surrendered” – vale a dire di chi ha rinunciato alla licenza – si trovano invece Betent.com (Betent Group Ltd), Potterbet (Potter Mrc Ltd) e Giodani (Giodani Limited), altre società che hanno o hanno avuto forti interessi commerciali in Italia. Esame superato invece per Sogno di Tolosa Ltd, che opera nel nostro paese con centri marchiati “Betn1”: “La società – informa un comunicato - ha ricevuto conferma, anche in questo periodo, della correttezza delle sue politiche societarie dirette alla tutela del consumatore/giocatore, del rispetto delle normative di ogni Paese ove viene offerto il prodotto MGA e delle direttive Comunitarie contro il terrorismo ed il riciclaggio di denaro”. NT/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password