Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/11/2018 alle ore 12:33

Attualità e Politica

18/10/2018 | 15:19

Giochi, a Pozzallo non basta il distanziometro: vietate nuove sale "anche oltre i 500 metri" dai luoghi sensibili

facebook twitter google pinterest
pozzallo giochi divieto azzardo

ROMA - Stretta sui giochi a Pozzallo, in provincia di Ragusa, dove il sindaco Roberto Ammatuna ha vietato con un’ordinanza l’apertura di nuove sale da gioco, anche per i locali che si trovano a più di 500 metri da luoghi sensibili come scuole e chiese. È quanto si legge nell’ordinanza pubblicata oggi sull’albo pretorio comunale. Nel provvedimento viene disposto il divieto «in tutto il territorio comunale e sino all’entrata in vigore di apposite disposizioni comunale e/o legislative di regolamentazione della materia», l’apertura di nuove sale da gioco in spazi localizzati «anche oltre 500 metri» dai luoghi sensibili. L’ordinanza dispone inoltre limiti orari per sale e apparecchi: dal 15 settembre al 15 giugno, l’attività sarà permessa dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 23, e dalle 10 alle 23 nei festivi. Nel periodo non scolastico (16 giugno-14 settembre) la raccolta di gioco sarà autorizzata tutti i giorni (festivi compresi) dalle 10 alle 24. «Il gioco patologico - spiega Ammatuna - rappresenta un grave problema di salute pubblica che colpisce tutte le fasce sociali. Occorre dare una stretta alla crescita dell'offerta. Nel caso di mancato rispetto dell'ordinanza - conclude - ricorreremo sia a sanzioni amministrative/pecuniarie che alla sospensione dell'attività in caso di recidiva». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password