Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/12/2018 alle ore 21:17

Attualità e Politica

18/07/2018 | 12:47

Relazione DIA, Pucci (Astro): “Gioco lecito schiacciato dalle tasse, così vince la criminalità”

facebook twitter google pinterest
relazioni dia pucci astro giochi

ROMA - «La relazione della DIA conferma quello che sosteniamo da più di tre anni: la macelleria fiscale dell’ultimo triennio e le restrizioni imposte dalle leggi regionali porteranno l’imprenditore che si occupa di gioco a mollare. È chiaro che con una tassazione così gravosa, e con le banche che non concedono prestiti agli operatori del settore, le imprese cederanno il passo alle organizzazioni criminali. Ma è un rischio che corrono tutti i settori produttivi, non solo quello del gioco». Massimiliano Pucci, presidente dell’associazione Astro (che rappresenta i gestori di slot) commenta la relazione della Direzione Investigativa Antimafia sull’attività del secondo semestre 2017. «Il rapporto conferma che le infiltrazioni criminali sono più facili nelle aziende e nei settori lasciati da parte dallo Stato - continua - Il nuovo aumento del preu previsto dal decreto Dignità per le slot rappresenta un ulteriore difficoltà per le aziende autorizzate e legali, sempre più a rischio chiusura. Il punto è che quando si distrugge un settore - questo sembra il piano di Governo - la domanda non scompare, ma cambia solo il soggetto che la offre. Oggi lo fa lo Stato, ma di questo passo, a breve lo farà solo la criminalità». LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password