Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/01/2019 alle ore 19:00

Attualità e Politica

11/05/2018 | 14:35

Scommesse, Tar Lazio conferma chiusura di una sala a Camerino: “Troppo vicina a un bancomat”

facebook twitter google pinterest
scommesse tar lazio camerino distanziometro

ROMA - Il Tar Lazio ha respinto il ricorso urgente presentato dal titolare di un punto scommesse di Camerino, in provincia di Macerata, a cui il Questore aveva disposto l’annullamento della licenza e il divieto di proseguire l’attività. Il provvedimento era stato disposto ad aprile per l’eccessiva vicinanza della sala a uno sportello bancomat, considerato un “luogo sensibile” dalla legge regionale contro la ludopatia, che prevede almeno 500 metri di distanza tra le sale giochi e luoghi come scuole e chiese. Secondo il Tar «non sussistono le ragioni di estrema gravità ed urgenza» per sospendere il provvedimento del Questore. La camera di consiglio sulla vicenda è stata fissata il 5 giugno. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

giochi friuli venezia giulia ludopatia azzardo

Giochi, Friuli Venezia Giulia: 577 persone in cura nel 2018

17/01/2019 | 16:06 ROMA - La stima di giocatori problematici, sulla popolazione totale del Friuli, varia fra l'1,3% e il 3,8%. La percentuale di giocatori patologici è compresa tra lo 0,5% e il 2,2%. Nel 2018 sono stati presi in carico dai...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password