Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/06/2023 alle ore 13:29

Attualità e Politica

25/05/2023 | 13:55

Gdf Venezia: incontro con Adm per discutere i criteri di applicazione del protocollo d’intesa

facebook twitter pinterest
Gdf Venezia incontro Adm protocollo intesa

ROMA - Il dott. Francesco Bozzanca, Direttore dell’Ufficio delle Dogane di Venezia e Direttore dell’Ufficio dei Monopoli per il Veneto, e il Gen. B. Giovanni Salerno, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Venezia, hanno tenuto una riunione per definire i criteri applicativi del Protocollo d’intesa relativo ai rapporti di collaborazione tra le due Amministrazioni, stipulato a Roma il 3 aprile 2023.
Nell’ottica di ampliare e accrescere la condivisione del patrimonio informativo e delle reciproche esperienze operative, consolidando i rapporti di collaborazione, di supporto e di complementarietà delle due Amministrazioni, è stato rimarcato lo scopo di impegnarsi, in ambito locale, nello studio di strategie a salvaguardia, in maniera sempre più efficace, degli interessi finanziari dell’Unione Europea e nazionali, così da offrire un livello più elevato di protezione dei cittadini dalle minacce alla sicurezza.
In particolare, le sinergie operative che verranno sviluppate riguarderanno il contrasto del contrabbando e ai traffici illeciti connessi alla circolazione delle merci - in ingresso e in uscita nel o dal territorio doganale dell’Unione Europea - nonché delle violazioni nei settori delle accise e delle altre imposte sulla produzione e sui consumi, del gioco pubblico e della movimentazione transfrontaliera di denaro contante.
La presenza, nel territorio Veneziano, di porto e aeroporto, fra i principali a livello nazionale, la ripresa economica, l’espansione di nuove rotte commerciali e la crescente competitività, hanno imposto l’esigenza di predisporre strutture integrate dedicate all’implementazione di analisi congiunte dei rischi sui flussi commerciali. A questo proposito è stata concertata la predisposizione di un ufficio “comune”, all’interno della Sezione Antifrode e Controlli presso la sede della Dogana di via Banchina dell’Azoto, a Marghera, in cui funzionari doganali e militari della Guardia di Finanza potranno svolgere, a livello locale, analisi dei rischi sui traffici illeciti e orientare le attività ispettive nei confronti di soggetti che presentino significativi elementi di pericolosità.
In attuazione del Protocollo d’intesa sono state inoltre approvate, nel corso dell’odierno incontro, le nuove consegne di servizio per l’intero ambito portuale veneziano, rivisitate ed attualizzate nell’ottica della razionalizzazione dei servizi d’Istituto ed a fronte del nuovo modello di crocieristica che ha comportato la messa in esercizio di approdi diffusi in area Marghera, Fusina e Chioggia.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password