Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/07/2022 alle ore 20:45

Attualità e Politica

24/03/2022 | 12:13

Giochi, Weizer (Ceo Playtech): "Ottimi risultati nel 2021, in Italia Snaitech si conferma il marchio numero uno nelle scommesse sportive"

facebook twitter pinterest
Giochi Weizer Ceo Playtech Italia Snaitech scommesse sportive

ROMA - «I nostri risultati per l'intero anno dimostrano la qualità della tecnologia di Playtech e lo slancio del Gruppo. La nostra forte performance è supportata dalla nostra attività B2B, in particolare dall'eccezionale crescita che abbiamo visto in America», dove «abbiamo fatto progressi» grazie a «nuove licenze, nuovi lanci e nuove partnership», ha spiegato il CEO, Mor Weizer. Nel B2C, «Snaitech continua a sovraperformare il mercato, confermandosi il marchio numero uno nelle scommesse sportive in Italia», ha aggiunto. «Nel corso dell'anno Playtech, ha anche rifocalizzato il business», anche con la «cessione di Finalto che verrà completata entro la fine dell'anno. La nomina di Brian Mattingley a Presidente rafforza in modo significativo la nostra governance aziendale. È stato un anno ricco di eventi per Playtech e voglio cogliere l'occasione per ringraziare il team per il duro lavoro e l'impegno. In particolare devo riservare una menzione speciale ai nostri colleghi ucraini e a tutti gli altri dipendenti che offrono volontariamente il loro tempo personale per supportare il team in questo momento estremamente difficile. Mi rende molto orgoglioso di essere al timone di quest'azienda. Il quadro macroeconomico è ovviamente incerto, ma abbiamo iniziato il 2022 con forza e con il nostro le aziende che continuano a funzionare: siamo fiduciosi nella nostra capacità di continuare a perseguire la nostra strategia». 
«Playtech mostra un'eccellente serie di risultati, che confermano chiaramente la forza della sua impareggiabile offerta tecnologica, la sua esperienza nel gioco online e il valore della squadra», ha aggiunto il Presidente, Brian Mattingley. «Nel 2021 abbiamo continuato a destreggiarci tra le interruzioni e le restrizioni imposte dalla pandemia di Covid-19 e, più recentemente, con i tragici eventi in Ucraina. Per quanto riguarda il futuro, il Consiglio resta fiducioso nelle prospettive a lungo termine per il Gruppo».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password