Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/09/2021 alle ore 19:05

Attualità e Politica

07/09/2021 | 10:40

Furto Gratta e Vinci a Napoli: recuperato il biglietto vincente, il tabaccaio finisce in carcere

facebook twitter pinterest
Gratta e Vinci rubato a Napoli: recuperato il biglietto vincente. Il tabaccaio finisce in carcere

ROMA – Dopo tre giorni di ricerche è stato ritrovato il Gratta e Vinci della discordia in una banca di Latina. Il tabaccaio, dopo il furto del fortunato biglietto, era passato in una filiale del capoluogo pontino per aprire un conto a suo nome e depositare il tagliando prima della partenza verso le Canarie, dall’aeroporto di Fiumicino, dove è stato fermato dalla polizia.

L’uomo, ora in stato di fermo, ha raccontato la sua versione dei fatti alla testata online inews24.it, sostenendo di essere il legittimo proprietario del biglietto, di non lavorare in quella tabaccheria intestata alla moglie da cui sta separando e di aver chiesto alla signora la riscossione del premio di un Gratta e Vinci fatto acquistare poco prima da un conoscente.

Tesi, allo stato attuale, non avvalorata dagli inquirenti con il pm Daniela Varone e il procuratore aggiunto Pierpaolo Filippelli che gli contestano i reati di furto aggravato e tentata estorsione.

Attualmente il Gratta e Vinci è stato posto sotto sequestro dalla Procura e reso inagibile dall’Agenzia Dogane e Monopoli. La vittima, una donna di 70 anni, è in attesa di sviluppi con la speranza di un rapido dissequestro del tagliando di cui secondo le indagini è la proprietaria.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password