Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/06/2022 alle ore 16:20

Estero

09/06/2022 | 19:00

Casinò, Macao: a maggio entrate in calo del 68%

facebook twitter pinterest
Casinò Macao maggio entrate

ROMA - Entrate in calo del 68% a Macao a maggio: secondo i dati del Macau Gaming Inspection and Coordination Bureau (DICJ), i 3,34 miliardi di patacas incassati a maggio (circa 414 milioni di dollari) sono comunque in aumento del 25% rispetto ad aprile, finora il dato più basso dell'anno. Febbraio è stato l'unico mese del 2022 ad aver registrato una variazione positiva su base annua, con un aumento del 6,1%.
Il crollo delle entrate dei casinò dell'ex colonia portoghese, la cui economia è fortemente dipendente dalle tasse del gioco, sta costringendo centinaia di aziende a chiudere e sta portando la disoccupazione al livello più alto dal 2009. I sei operatori di casinò di Macao devono affrontare i debiti, mentre la loro liquidità continua a prosciugarsi: la riduzione dei costi e le crescenti perdite economiche sono evidenti in tutto il territorio, che ospita oltre 600mila persone, e si estendono a settori che includono la vendita al dettaglio e i servizi industriali e commerciali.
L'Emperor Entertainment Hotel ha dichiarato ad aprile che chiuderà il suo casinò dal 26 giugno e, secondo i media locali, almeno altri sette casinò dovrebbero interrompere le operazioni entro la metà dell'anno. Il governo di Macao ha esortato i casinò, che danno lavoro a decine di migliaia di persone, a non licenziare i lavoratori. Alcuni operatori, invece, hanno scelto di non rinnovare i contratti.
MSC/Agipro

Foto Credits Flickr Marco Verch CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password