Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/09/2020 alle ore 19:00

Estero

25/02/2020 | 13:19

Giochi, la Belgian Gaming Commission (BGC) sotto accusa per violazioni etiche

facebook twitter google pinterest
Giochi Belgio

ROMA - Una bufera ha travolto il regolatore belga del gioco d'azzardo: secondo un'indagine condotta dal Center for Integrity (CINT), alcuni dirigenti senior della della Belgian Gaming Commission (BGC) avrebbero violato l'etica, accettando regali da parte degli operatori.
L'indagine è scattata in seguito a una denuncia presentata l'estate scorsa: successivamente, sono state accertate cinque violazioni gravi dell'integrità (uso improprio di fondi governativi, abuso di potere e accettazione di regali da parte degli operatori). I dettagli sono scarsi, ma a quanto pare un membro dello staff avrebbe approfittato della propria posizione per il proprio guadagno personale. Nessun commento da parte dell'associazione belga che riunisce gli operatori di gioco, mentre il ministro della Giustizia ha detto di essere pronto a prendere provvedimenti una volta conclusa l'indagine. Il coordinatore della BGC, Peter Naessen, ha rilasciato una dichiarazione attraverso il suo avvocato, dicendo di avere la coscienza pulita e di volersi difendere dalle accuse.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password