Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/10/2022 alle ore 20:48

Estero

10/05/2022 | 17:08

Giochi, Belgio: il ministro della Giustizia propone l'introduzione del divieto di pubblicità

facebook twitter pinterest
Giochi Belgio ministro Giustizia divieto pubblicità

ROMA - Il ministro della Giustizia del Belgio, Vincent Van Quickenborn, ha proposto l'introduzione del divieto di pubblicità per le scommesse, che vieterebbe la maggior parte delle forme di pubblicità entro la fine dell'anno e tutto il marketing nello sport entro la fine del 2024. Stop quindi ai giochi dimostrativi gratuiti, alla pubblicità sulla stampa, ai poster nei luoghi pubblici, all'invio di pubblicità personalizzata per posta o e-mail e agli annunci pubblicitari su TV, radio, cinema, siti web, canali digitali, piattaforme di social media, riviste e giornali. «Il Belgio segue la tendenza internazionale: Italia e Spagna hanno implementato un divieto totale di pubblicità e Paesi Bassi e Regno Unito stanno lavorando su regole simili», ha spiegato il ministro.
La proposta di Van Quickerborn è stata criticata dal senatore Georges-Louis Bouchez, leader del partito politico liberale Movimento riformista (MR), secondo cui l'introduzione del divieto potrebbe avere un impatto negativo sulle finanze dei club di calcio. 
MSC/Agipro

Photo Credits: Wikimedia Commons CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password