Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/10/2020 alle ore 21:06

Estero

04/08/2020 | 13:30

Giochi, Filippine: i casinò di Manila restano chiusi, le entrate del primo semestre 2020 crollano del 49,6%

facebook twitter google pinterest
Giochi Filippine casinò Manila entrate

ROMA - La Philippine Amusement and Gaming Corporation (Pagor) ha riportato pesanti perdite nella prima metà del 2020, mentre la riapertura dei casinò a Manila continua ad essere posticipata, a causa della pandemia da coronavirus. Le entrate registrate da Pagcor nel primo semestre 2020 sono state pari a circa 318,2 milioni di euro, con un calo su base annua del 49,6%. La maggior parte delle entrate è stata generata nel primo trimestre dell'anno: i casinò del Paese sono stati costretti a chiudere a causa della pandemia dal 15 marzo. Solo quattro sedi sono state autorizzate a riprendere le operazioni, anche se con una capacità del 50%, a partire da giugno, mentre per i casinò di Manila la chiusura continua da circa cinque mesi chiusi. La data di riapertura è stata rinviata di settimana in settimana e sembra improbabile che avvenga prima della metà di agosto, mentre gli operatori offshore (i cosiddetti Pogo) sono stati autorizzati a riprendere le operazioni a partire da maggio, a condizione che avessero pagato tutte le tasse arretrate: in pochi lo avrebbero fatto, alcuni si sono addirittura ritirati dal mercato. 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password