Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/02/2020 alle ore 08:57

Estero

27/01/2020 | 10:00

Giochi, Olanda: il Consiglio di Stato dà ragione alla KSA, i "redazionali" sono equiparati alla pubblicità

facebook twitter google pinterest
Giochi Olanda Consiglio Stato KSA pubblicità

ROMA - Il Consiglio di Stato, il più alto tribunale amministrativo dei Paesi Bassi, ha deciso a favore del regolatore nazionale Kansspelautoriteit (KSA) in un caso che riguarda la pubblicità dei giochi d'azzardo online. La KSA aveva sostenuto che l'uso di articoli promozionali (i cosiddetti "redazionali", ndr) per pubblicizzare il gioco online era una forma di pubblicità e, come tale, non dovrebbe essere consentito. Il Consiglio di Stato ha concordato con la valutazione dell'autorità di regolamentazione, stabilendo che il testo promozionale rientra nella stessa categoria di pubblicità e non è consentito dalle leggi vigenti.
Il mercato olandese del gioco è destinato a grandi cambiamenti nel prossimo futuro, con l'entrata in vigore del Remote Gaming Act dal 1° luglio 2021 e l'apertura del mercato regolamentato del paese. Saranno disponibili quattro diverse licenze: giochi da casinò in cui i consumatori giocano contro l'operatore (come slot e giochi da tavolo) e giochi da casinò peer-to-peer (poker online). Saranno inoltre offerte licenze per scommesse su eventi sportivi e scommesse su corse di cavalli e trotto. All'inizio di questo mese, è stato anche diffuso il dato sulle multe emesse dalla KSA per un valore complessivo di 3,5 milioni di euro nel 2019, un aumento del 105,8% dal 2018.
Il presidente della KSA, René Jansen, ha dichiarato che l'aumento delle ammende è dovuto alla più severa applicazione delle regole e alle sanzioni più elevate, in vista dell'apertura del mercato regolamentato olandese il prossimo anno.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

novomatic harald Neumann

Novomatic, Harald Neumann si dimette da Amministratore Delegato

28/02/2020 | 16:32 ROMA - Harald Neumann ha rassegnato le dimissioni dalla carica di Amministratore Delegato di Novomatic. Il manager austriaco, in carica dal 2014, ha giustificato la propria scelta a causa di motivi familiari: il Consiglio di Amministrazione...

macao coronavirus casinò

Macao: a febbraio e marzo rischio battuta d'arresto

27/02/2020 | 17:30 ROMA – In attesa di capire i dati di questo inizio di 2020, pesantemente condizionati dalla questione Coronavirus, le autorità di Macao hanno stilato i dati per lo scorso anno. Le riserve finanziare del territorio per...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password