Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 04/12/2020 alle ore 19:01

Estero

12/11/2020 | 11:15

Giochi, nuova strategia per GVC Holdings: si chiamerà Entain plc e lascerà i mercati non regolamentati

facebook twitter google pinterest
Giochi strategia GVC Holdings Entain plc

ROMA - Nuova strategia per la multinazionale GVC Holdings: l'azienda – che in Italia controlla i marchi Eurobet, Bwin e Gioco Digitale - cambierà nome e si impegnerà a generare il 100% delle entrate dai mercati regolamentati entro la fine del 2023. L'operatore ha spiegato che la nuova strategia sarà supportata da una serie di iniziative strategiche, alcune delle quali verranno lanciate immediatamente. Tra i cinque "pilastri" della sostenibilità c'è la proposta di rinominare il gruppo come Entain plc che, secondo GVC, rifletterà i cambiamenti fondamentali nel business. La modifica del nome dell'azienda sarà soggetta all'approvazione degli azionisti. «Con la nostra nuova identità aziendale, continueremo a utilizzare la nostra piattaforma tecnologica unica per sfruttare lo slancio eccezionalmente forte che abbiamo nei nostri mercati esistenti, crescere in nuovi mercati, raggiungere nuovi segmenti di pubblico, migliorare l'esperienza del cliente e fornire servizi per la protezione dei giocatori», ha detto l'amministratore delegato di GVC, Shay Segev. L'obiettivo strategico dell'operatore per il futuro è quello di generare tutti i ricavi dai mercati regolamentati entro il 2023. Attualmente, il 96% dei ricavi proviene da mercati regolamentati, una percentuale che dovrebbe raggiungere il 99% entro la fine del 2020.GVC cercherà di aumentare ulteriormente la sua attenzione alla sicurezza e alla protezione dei giocatori, con il lancio del nuovo programma Advanced Responsibility & Care (ARC). Verranno inoltre implementati controlli aggiuntivi sui clienti, per monitorare al meglio i potenziali rischi. Questi sforzi per migliorare la protezione dei giocatori rappresenteranno un fattore chiave per i bonus aziendali.
Dal punto di vista della governance aziendale, GVC ha spiegato che il Consiglio di amministrazione e il Comitato per le nomine continueranno a impegnarsi per garantire una maggiore diversità nel gruppo, con ulteriori modifiche da apportare, a tempo debito, all'interno del Consiglio. La pietra miliare della strategia di sostenibilità di GVC è continuare a reclutare, trattenere e coltivare i talenti di tutto il settore, con una continua attenzione alla diversità. «Siamo assolutamente impegnati a perseguire i più elevati standard di governance aziendale, a fornire ai nostri collaboratori eccezionali opportunità di sviluppo professionale e a sostenere le comunità in cui operiamo», ha spiegato Segev.
E' previsto anche il lancio della nuova Entain Foundation, un programma che donerà 100 milioni di sterline (circa 111,9 milioni di euro) nei prossimi cinque anni: sarà incluso anche il nuovo programma Pitching In, che supporta gli sport di base.
Per quanto riguarda gli obiettivi di crescita per i prossimi 4-5 anni, GVC innanzitutto mira a diventare il principale operatore negli Stati Uniti attraverso la joint venture con MGM Resorts, che ha già una quota di mercato stimata del 18% in tutti gli Stati in cui il marchio è operativo. GVC ha già individuato "sostanziali margini" per un'ulteriore crescita in alcuni mercati esistenti, ma cercherà di entrare in nuovi mercati regolamentati attraverso fusioni e acquisizioni. Inoltre, cercherà di espandersi a un nuovo pubblico e ha individuato come aree di interesse gli eSport e i giochi digitali: entrambi questi segmenti stanno diventando hub per un pubblico in rapida crescita, che a sua volta creerebbe nuove opportunità per aumentare la quota di mercato. «La nostra strategia di dare priorità alla sostenibilità e alla crescita ci consentirà di raggiungere questi obiettivi, fornendo così valore a lungo termine a tutti i nostri stakeholder», ha concluso Segev. L'operatore ha anche pubblicato un breve aggiornamento commerciale sull'impatto futuro della nuova strategia di sostenibilità del gruppo. Il margine operativo lordo nel 2021 dovrebbe subire un impatto di circa 40 milioni di sterline, a causa dell'uscita di GVC dai mercati non regolamentati e delle nuove iniziative di protezione dei giocatori che lancerà il gruppo. Il calo sembra essere più che compensato da un vantaggio previsto dal settore online di 50 milioni di sterline il prossimo anno. La scorsa settimana, GVC ha avvertito che la chiusura temporanea dei negozi di scommesse in Inghilterra potrebbe portare a un calo di 27 milioni di sterline per il margine operativo di quest'anno. Considerando anche le restrizioni in vigore in tutta Europa, il calo complessivo potrebbe raggiungere i 37 milioni.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password