Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/10/2019 alle ore 21:25

Estero

11/04/2019 | 13:00

Gioco online, Egba: “Tasse troppo alte in Portogallo, 75% dei giocatori sceglie offerte illegali”

facebook twitter google pinterest
Gioco online Egba Portogallo

ROMA - La tassazione troppo elevata sul gioco online in Portogallo sta facendo “fuggire” i giocatori verso le offerte illegali: è quanto sostiene la European Gaming and Betting Association (Egba), l’associazione che riunisce i principali operatori del gioco online in Europa, che riporta uno studio dell’Università di Lisbona. Nel 2018 il 75% dei giocatori portoghesi ha puntato su siti illegali e non autorizzati, in crescita del 10% rispetto al 2017. Poco efficace l’azione di blocco dei siti, che nel 2018 sono stati 338, con azioni verso 13 operatori. Secondo la Egba, tra le cause della fuga verso l’illegalità ci sarebbe proprio il prelievo sul gioco online (tra l’8% e il 16% per le scommesse, tra il 15% e il 30% per le altre offerte). «Fin quando il Portogallo non si doterà di un regime fiscale adeguato i giocatori continueranno a dirottare le puntate su offerte illegali più vantaggiose - dice Maarten Haijer, Segretario generale dell’associazione - con nessun vantaggio per il fisco e con maggiori rischi per i giocatori». L’Egba ritiene che il passaggio a un prelievo sul margine potrebbe migliorare le condizioni del mercato, sia riportando nei circuiti legali gli scommettitori, sia attirando nuove aziende nel mercato nazionale. Nel 2018 il settore del gioco online in Portogallo ha registrato ricavi per 152,1 milioni di euro (+24%), con 78,9 milioni dalle scommesse e 73,3 da casinò, poker e altri giochi.
PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password