Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/09/2022 alle ore 18:00

Estero

22/07/2022 | 19:00

Gioco online, Germania: l'ente regolatore chiede ai provider il blocco dei siti illegali

facebook twitter pinterest
Gioco online Germania

ROMA - Il nuovo regolatore tedesco Glücksspielbehörde (GGL) ha chiesto a tutti i fornitori di servizi Internet (ISP) di bloccare volontariamente i siti web che operano illegalmente in Germania, per impedire alle aziende senza licenza di accettare scommesse.
I provider «sono ovviamente liberi di rifiutare questa offerta e di agire solo nell'ambito di una procedura amministrativa formale», spiega l'ente regolatore. «Se l'ISP non rispetta la richiesta formale di bloccare un'offerta di gioco illegale dalla rete, possiamo imporre una penale fino a 500mila euro».
Il Trattato statale tedesco sul gioco, entrato in vigore nel luglio dello scorso anno, ha permesso di imporre il blocco della rete e il blocco degli IP dei siti web di gioco illegale: «la nostra missione è combattere il gioco illegale per proteggere i giocatori e i minori dai rischi. In questo contesto, secondo il nostro esame, questi interventi sono giustificati e quindi ammissibili. Soddisfano i requisiti di proporzionalità. Abbiamo anche tenuto conto delle normative europee in materia, in particolare della libertà di servizio e di stabilimento e dei requisiti per la neutralità della rete. Anche qui si arriva alla conclusione che queste non vengono violate bloccando le offerte illegali».
MSC/Agipro

Foto Credits fdecomite CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Michigan agosto crescono entrate

Scommesse, Michigan: ad agosto crescono le entrate, +37%

27/09/2022 | 18:00 ROMA - Le entrate combinate del gioco e delle scommesse online nel Michigan sono aumentate del 37% su base annua a 154,9 milioni di dollari nel mese di agosto. Secondo il Michigan Gaming Control Board (MGCB), le entrate lorde sono...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password