Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/04/2021 alle ore 20:06

Estero

19/01/2021 | 16:40

Gioco online, Olanda: la partenza del mercato regolamentato slitta a ottobre

facebook twitter pinterest
Gioco online Olanda

ROMA - L'entrata in vigore della nuova legge sul gioco online in Olanda è stata nuovamente rinviata: il ministro per la Protezione legale, Sander Dekker, ha comunicato che l'entrata in vigore della legge sarà posticipata al 1° aprile 2021 e la data di apertura del mercato al 1° ottobre. L'ennesimo rinvio sarebbe necessario perchè il Governo si è reso conto di aver bisogno di più tempo per rendere la regolamentazione più solida. «E' diventato chiaro a tutti i soggetti coinvolti che un'attenta valutazione richiede un po' più di tempo per essere efficace. Per questo motivo, posticiperemo l'entrata in vigore del Koa Act di un mese, fino al 1° aprile 2021, in modo che l'ente regolatore De Kansspelautoriteit (KSA) e gli operatori del settore giochi abbiano il tempo di completare la loro preparazione. L'apertura del mercato avverrà quindi il 1° ottobre 2021». Inizialmente, la nuova legge sul gioco online sarebbe dovuta entrare in vigore il 1° luglio 2020, con l'apertura del mercato sei mesi dopo, all'inizio del 2021. A novembre 2019, la data è stata posticipata di sei mesi, al 1° luglio 2021, poi un ulteriore rinvio al 1° marzo 2021 a causa della pandemia di coronavirus. 

Con questo terzo rinvio, praticamente, a legge entrerà in vigore nove mesi rispetto a quanto previsto. Dekker ha aggiunto che, nonostante i ritardi su alcune questioni tecniche, il programma "Cruks" di autoesclusione per i giocatori potrebbe essere pronto a breve. «A mio avviso, tutte le condizioni per le tempistiche previste per quanto riguarda l'introduzione di Cruks sono ancora soddisfatte: il programma dovrebbe essere regolarmente implementato da tutti i fornitori entro il 1° ottobre 2021».
Inoltre, il governo olandese commissionerà un rapporto su come la legalizzazione del gioco online influenzi le vendite della lotteria in altri Paesi europei, ma secondo Dekker è «improbabile che ci sia una relazione causale». Se così dovesse essere, però, dopo tre anni dalla sua partenza, il mercato olandese del gioco online sarà sottoposto a revisione ed eventualmente potrebbe essere implementata una tassa obbligatoria sullo sport e sulle buone cause per compensare i profitti persi.
Quando la legge entrerà in vigore, i bonus che gli operatori potrebbero offrire subiranno limitazioni significative, come pure la pubblicità del gioco (che non potrà essere trasmessa tra le 6 e le 21). Il Governo olandese ha già notificato alla Commissione europea alcune altre parti del suo nuovo regolamento, che prevede limiti per la ricarica dei conti gioco e requisiti tecnici per gli operatori titolari di licenza.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password