Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2021 alle ore 20:55

Estero

02/11/2021 | 17:00

Gioco online, Olanda: il ministro Dekker sotto accusa per il fallimento del lancio del servizio di autoesclusione

facebook twitter pinterest
Gioco online Olanda ministro Dekker autoesclusione

ROMA - Sander Dekker, ministro per la Protezione legale nel governo olandese, ha risposto alle interrogazioni parlamentari sul ritardo dell'apertura del mercato del gioco online, a causa di un problema del sistema di autoesclusione del paese (Cruks). Il lancio sul mercato del paese è stato ritardato di un giorno, mentre il sistema Cruks non è stato disponibile per i clienti fino al 4 ottobre, tre giorni dopo l'apertura del mercato.
Il deputato Michel van Nispen ha interrogato Dekker sulla preparazione intrapresa per il lancio sul mercato e sui test della piattaforma Cruks: Dekker ha confermato che erano stati effettuati degli "stress test", ma questi non sono stati in grado di prevedere il malfunzionamento. «È vero che il 2 ottobre l'ente regolatore ha permesso ai fornitori di offrire giochi online anche se non tutti i problemi con Cruks erano stati risolti, ma c'era il timore che più olandesi si rivolgessero ai siti illegali, se non avessero avuto a disposizione i servizi degli operatori legali durante il weekend». 
All'inizio di questa settimana, il presidente dell'ente regolatore olandese, René Jansen si è scusato per il ritardo nel lancio del mercato del gioco online.

MSC/Agipro

Foto Credits Elias Rovielo CC BY-NC-SA 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password