Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/10/2020 alle ore 15:50

Estero

29/06/2020 | 12:00

Gioco online e minori, Breton (UE): "Nessun piano per una legislazione comune a livello europeo"

facebook twitter google pinterest
Gioco online minori Breton UE


ROMA - «In assenza di un'armonizzazione a livello UE, gli Stati membri sono liberi di fissare gli obiettivi della propria politica in materia di gioco e di definire il livello di protezione richiesto», per «perseguire obiettivi di interesse pubblico, come la protezione dei minori, ma la «legislazione nazionale deve rispettare le norme del mercato interno stabilite dai trattati dell'UE e interpretate dalla Corte di giustizia dell'Unione europea (CGUE)». È la rispsota del Commissario europeo per il mercato interno, Thierry Breton, all’interrogazione presentata da Theodoros Zagorakis (PPE) sul gioco e i minori. «Nell'ambito della strategia europea ‘Better Internet for Children’, la Commissione europea finanzia strutture che offrono assistenza e consulenza sull’uso responsabile delle tecnologie digitali, compresi i giochi». Inoltre, «tutti gli Stati membri dell'UE fanno parte della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dei minori». In questo contesto, chiarisce, «non ci sono piani in questa fase per proporre iniziative specifiche sulla protezione dei minori dal gioco online».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password