Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/05/2022 alle ore 09:30

Estero

14/04/2022 | 11:47

Ice London, Brincat (Ceo Malta Gaming Authority): “Controlli su rilascio licenze e collaborazione con autorità italiane, il “caso” Gambling non si ripeterà”

facebook twitter pinterest
Ice London Brincat Ceo Malta Gaming Authority Gambling

LONDRA - La Malta Gaming Authority è tornata all’Ice London, al termine di un periodo complicato. A Carl Brincat, da circa un anno numero uno della Mga, Agipronews ha chiesto quali sono le ultime novità.   

Perché Mga è tornata a Ice? Volete ristabilire una relazione con gli operatori?
C’è sempre bisogno di una conversazione aperta con i licenziatari. La relazione e il confronto sono  molto utili per entrambe le parti. Noi spieghiamo il nostro modello di regolazione e loro ci fanno capire cosa è realmente utile ed efficace per migliorare il contesto. Qui ad Ice c’è la parte migliore dell’industria, quindi dobbiamo esserci. 

Cosa direbbe ad un operatore italiano che volesse avvicinarsi a Malta come base operativa e che avesse letto le brutte storie pubblicate ovunque negli ultimi anni?
Abbiamo imparato dal passato, questo è sicuro. La Mga ha migliorato i processi di rilascio delle licenze e aumentato il livello delle relazioni con il regolatore italiano e con le forze dell’ordine del vostro paese. 

Quale è la situazione delle società italiane o controllate da italiani a Malta?
Il numero di compagnie presenti a Malta è stabile, anche se non posso essere a conoscenza del fatto che ci siano o no italiani nelle società che hanno presentato domanda per una licenza adesso. 

Come state proteggendo la vostra giurisdizione? E’ cambiato qualcosa nelle procedure?
Abbiamo sempre puntato sulla qualità della regolazione. Naturalmente dal 2015 – quando scoppiò il caso “Gambling” – abbiamo lavorato sui nostri errori migliorando i processi di controllo, così da tenere lontani quel genere di personaggi. Abbiamo una moltitudine di verifiche per prevenire l’accesso del crimine, inclusa la provenienza dei fondi investiti nelle società. Svolgiamo anche delle verifiche incrociate con altri regolatori per uno scambio di informazioni su chi intende acquisire una licenza. Tutte le misure sono state decise e introdotte afffinché “Gambling” non si ripeta.

NT/Agipro

Foto Credits Flickr Mike McBey CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Mississippi scommesse aprile

Mississippi: scommesse in crescita del 7,9% ad aprile

20/05/2022 | 18:30 ROMA - Il Mississippi Gaming Control Board (MGCB) ha registrato un aumento del 7,9% su base annua delle scommesse sportive per aprile, nonostante lo Stato abbia registrato un leggero calo delle entrate. I giocatori del Mississippi...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password