Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/07/2022 alle ore 20:45

Estero

11/04/2022 | 19:00

Ice London, Mancini (avv. Tonucci&partners): “Divieto pubblicità giochi in Italia anche per responsabilità dell’industria”

facebook twitter pinterest
Ice London Mancini tonucci Divieto pubblicità giochi Italia

ROMA - «Il Decreto Dignità ha vietato la pubblicità di giochi e scommesse in Italia, anche per responsabilità dell’industria del settore, che non ha condotto studi affidati ad università o enti indipendenti per confutare le ragioni che hanno portato al divieto».  È quanto ha affermato l’avvocato Quirino Mancini, esperto di gaming internazionale dello studio Tonucci&partners di Roma, durante Ice Vox in corso a Londra. «L’esperienza canadese rappresenta un benchmark importante per i regolatori dei vari Paesi e, forse, un esempio da seguire sotto tutti gli aspetti. Soprattutto dall’Italia. Si è arrivati a una regolamentazione del gaming in seguito a un ampio processo di concertazione che ha coinvolto interamente l’industria, che si è fatta trovare preparata e con una voce unica». In Canada si è proceduto «con un ampio confronto con gli operatori i quali sono stati in grado di presentarsi attraverso un’unica associazione. Quindi una voce unica per l’intero comparto, agevolando così il processo decisionale e rendendo più semplice il lavoro agli stakeholder istituzionali. Questo è quello che è sempre mancato nel nostro Paese, che continua a mancare, e che forse non si riuscirà neppure mai a cambiare», ha concluso Mancini.
NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password