Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/01/2021 alle ore 13:33

Estero

11/01/2021 | 11:00

Lotta al match fixing, Australia: un nuovo organismo per tutelare l'integrità degli eventi sportivi

facebook twitter google pinterest
Lotta match fixing Australia

ROMA - Il governo australiano ha creato lo Sport Integrity Australia Advisory Council, che ha come obiettivo la lotta alla manipolazione degli eventi sportivi in tutto il Paese e lo stop a ogni forma di corruzione negli sport professionistici. Il consiglio sarà composto da nove membri fornirà consulenza a Sport Integrity Australia, una nuova agenzia prevista dallo Sports Integrity Act nel 2020, che ha cominciato ad operare lo scorso 1° luglio
Il Consiglio fornirà consulenze sia all'amministratore delegato dell'agenzia, sia al ministro dello Sport, Richard Colbeck. La presidenza è affidata alla vicepresidente di World Sailing, Sarah Kenny, che sarà supportata dall'amministratore delegato di Paralympics Australia, Lynne Anderson, e dal CEO di Golf Australia, James Sutherland. Faranno parte del Consiglio anche l'ex atleta Margot Foster, l'ex commissario di polizia del New South Wales, Ken Moroney, e il funzionario pubblico senior, Peter Conran, oltre all'ex atleta Scott Draper, all'ex Commissario nazionale per l'infanzia Megan Mitchell e al consigliere politico Jason Marocchi. "Gli australiani possono essere certi che si sta facendo tutto il possibile per mantenere lo sport pulito, sicuro e giusto", ha detto il ministro.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password