Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/05/2022 alle ore 20:41

Estero

14/01/2022 | 15:41

Macao, stretta in vista per il gioco: nei piani del governo il "taglio" a 10 anni per le concessioni dei casinò

facebook twitter pinterest
Macao stretta in vista per il gioco: nei piani del governo il taglio a 10 anni per le concessioni dei casinò

ROMA - Macao punta a ridurre la durata delle nuove licenze per il gioco a 10 anni, la metà della durata rispetto alle ultime concessioni assegnate, nell'ambito di un inasprimento dei regolamenti. L'industria del gioco è al centro di un ampio piano di riordino annunciato a settembre e i sei grandi operatori del settore hanno avuto oggi la prima informativa sulle nuove regole.  Secondo la proposta di legge, il numero di concessioni, in vista delle assegnazioni di giugno, rimarrà a sei operatori, ma non supererà i 10 anni. In casi eccezionali potranno essere prorogate per un massimo di tre anni. A Macao il settore dei giochi è cresciuto fino a valere 24 miliardi di dollari; rappresenta circa l'80% delle entrate del governo locale e più della metà del Pil, e dà lavoro a oltre 82mila persone, un quinto quasi della popolazione attiva. Sotto la presidenza di Xi Jinping, le autorità locali hanno cominciato stringere le maglie dei controlli a partire dal riciclaggio. Le entrate del gioco sono crollate a 7,5 miliardi nel 2020 a causa della pandemia, mentre lo scorso anno c'è stato un recupero a quota 10,8 miliardi.
RED/Agipro

Foto Credits Flickr Marco Verch CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password