Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/09/2018 alle ore 19:03

Estero

01/03/2018 | 17:34

Gioco online, la Malta Gaming Authority contro ex ispettore: “E' stato licenziato anni fa, le sue accuse sono false”

facebook twitter google pinterest
Malta Gaming Authority ispettore atanasov

ROMA – L'ispettore che accusa la Malta Gaming Authority di aver effettuato controlli poco accurati sui server locali di operatori esteri. La Mga che risponde durissimo bollando le accuse come «giuridicamente false e non corrette». La vicenda ha scosso l'affollato mondo del gaming maltese fino al suo vertice, considerando che la Malta Gaming Authority rappresenta il corrispettivo dei nostri Monopoli di Stato e ha deciso di difendersi portando l’ex dipendente davanti ai giudici. La Mga si dice pronta a fornire al più presto possibile «tutte le informazioni, i chiarimenti e le prove in tribunale, per chiarire la questione una volta per tutte». Il j'accuse dell'ispettore Valery Atanasov è andato in scena lo scorso maggio attraverso le segnalazioni ai mezzi di informazione di presunte “falle” nel sistema di controllo dei server sui quali 'girano' i siti di gioco di operatori internazionali.

 

Atanasov è stato licenziato dall’Authority nel febbraio del 2015 per alcuni comportamenti ritenuti irregolari risalenti al periodo 2011-2012: un provvedimento preso «al termine di lunghi procedimenti disciplinari, presieduti da organi di controllo esterni e indipendenti – fa sapere la Mga - nel corso dei quali sono state confermate da testimoni indipendenti le condotte inadeguate». La Mga sottolinea inoltre che Atanasov ha iniziato a lanciare le sue accuse «al termine del procedimento disciplinare», ma le verifiche effettuate «non hanno riscontrato irregolarità». La Mga ribadisce di essere pronta a collaborare con le autorità giudiziarie «per dimostrare che non sono state commesse irregolarità, ma che si è agito in conformità con i principi di giustizia, in maniera trasparente e responsabile».

 

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password