Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/09/2019 alle ore 20:39

Estero

23/11/2018 | 13:25

Malta, caccia agli esperti di gioco online: 781 posti di lavoro “scoperti”

facebook twitter google pinterest
Malta online lavoro

ROMA - A Malta sono 781 i posti di lavoro nel settore del gioco online ancora “scoperti”, in particolare nello sviluppo e nella gestione operativa dei siti: è quanto emerge da un sondaggio condotto dalla Malta Gaming Authority, condotto nel primo trimestre del 2018 tra le aziende del settore. Secondo i risultati del sondaggio, il 57% degli intervistati ritiene che la causa principale sia la mancanza di competenze specifiche, con circa il 37% delle aziende che recluta professionisti da altri settori online e il 24% da altri comparti.

Circa il 15% delle aziende del gioco online assume giovani neolaureati o neodiplomati. Per far fronte all’assenza di figure professionali adeguate ai ruoli chiave, il 55% delle aziende organizza una formazione interna, il 21% fa partecipare i propri dipendenti a corsi tenuti all’estero. Negli ultimi mesi sono diverse le iniziative per colmare lo “skills gap”, ad esempio nel novembre 2017 è stato costituito l'European Gaming Institute of Malta (EGIM), grazie a un accordo firmato tra la MGA e il Malta College of Arts Science and Technology. Una iniziativa strategica che punta ad aumentare il pool di talenti nel settore del gaming e a creare, con i corsi al via da ottobre 2018, carriere a lungo termine per studenti sia maltesi che stranieri.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

grecia opap consiglio di stato

Grecia, il Consiglio di Stato revoca la licenza online di Opap

20/09/2019 | 13:44 ROMA - Stop alla licenza online di Opap, operatore greco di giochi. A stabilirlo, riportano i media ellenici, è stato il Consiglio di Stato del paese, con una decisione arrivata lo scorso luglio ma resa nota solo ora. Le legittimità...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password