Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/05/2022 alle ore 20:45

Estero

25/02/2022 | 16:25

Report Uk sul gioco: "Mercato legale a rischio a causa di norme troppo rigide, in Italia il divieto di pubblicità spinge l'illegale"

facebook twitter pinterest
Report Uk gioco Italia pubblicità

ROMA - L'introduzione di norme troppo rigide per il settore dei giochi e per la pubblicità del betting nei Paesi europei potrebbe avere come effetto la crescita esponenziale del mercato illegale: è quanto emerge da una ricerca sul gioco online senza licenza realizzata da PriceWaterhouseCoopers (PWC) e commissionata dal Betting and Gaming Council in vista della prossima revisione della legge sul gioco nel Regno Unito. 
La ricerca ha preso in esame alcuni mercati regolamentati europei, tra cui l'Italia, dove la regolamentazione del gambling e del marketing dei prodotti di gioco è particolarmente stringente: le licenze per gli operatori vengono assegnate solo durante determinati periodi di gara e sono valide solo per un periodo di tempo limitato. Anche la pubblicità per gli operatori di scommesse è fortemente limitata a causa del Decreto Dignità, che vieta anche le sponsorizzazioni da parte delle società di gioco. Secondo la ricerca, la stretta sulla pubblicità potrebbe aver favorito la crescita del mercato illegale che, in Italia, rappresenta il 23% di tutte le scommesse in gioco. 
In Norvegia e Francia, invece, con l'introduzione del monopolio, gli operatori del mercato illegale sono arrivati a "gestire" il 66% e il 57% di tutte le puntate e, anche nel Regno Unito, negli ultimi due anni, il numero dei giocatori che ha utilizzato un operatore non autorizzato è raddoppiato, passando da 220mila a 460mila, con un importo scommesso che presumubilmente «miliardi di sterline». 
MSC/Agipro

Foto Credits Flickr Japanexperterna.se CC BY-SA 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi Wynn Resorts entrate primo trimestre 2022

Giochi, Wynn Resorts: entrate a +29% nel primo trimestre 2022

13/05/2022 | 17:23 ROMA - Wynn Resorts ha registrato un fatturato operativo di 953,3 milioni di dollari nel primo trimestre del 2022, con un aumento del 29% rispetto al primo trimestre del 2021. I ricavi operativi per Wynn Palace sono stati pari a 163,3...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password