Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/06/2022 alle ore 20:15

Estero

21/06/2022 | 19:00

Giochi, Spagna: nel primo trimestre del 2022 ricavi per 204,4 milioni di euro

facebook twitter pinterest
SCommesse spagna

ROMA - In Spagna i ricavi lordi legati al gioco per il primo trimestre del 2022 sono diminuiti del 14,8% su base annua, segnando un margine di 204,4 milioni di euro. Tuttavia, il dato segna un aumento del 16,3% rispetto al trimestre precedente. Secondo i dati dell'autorità di regolamentazione, la Dirección General de Ordenación del Juego (DGOJ), i ricavi sono diminuiti nonostante un aumento dell'importo totale scommesso, che è cresciuto del 5,3% su base annua a 7,41 miliardi di euro, stabilendo un nuovo record. Mentre gli accrediti sono aumentati del 4,3% su base annua (+7,1% su base trimestrale) a 769,8 milioni di euro.

Nel dettaglio, i ricavi delle scommesse sportive hanno continuato a calare: 65,2 milioni di euro, -40,9% rispetto al primo trimestre 2021, ma in aumento del 49,1% rispetto al quarto trimestre dell'anno scorso. La quota totale giocata per le scommesse sportive è però rimasta alta a 3,06 miliardi di euro, in aumento del 10,6% su base annua.

I giochi da casinò, d'altra parte, hanno ottenuto buoni risultati, con ricavi per 111,0 milioni di euro (+11,5%, su base annua). Di questo totale, 64,9 milioni di euro provengono dalle slot, in crescita dell'1,2%, e 34,3 milioni di euro dai giochi, in calo del 5,2%. Infine il poker ha riportato ricavi per 20,5 milioni di euro, in calo del 2,0% rispetto al 2021, mentre dal bingo sono arrivati 3,6 milioni di euro.

I dati della DGOJ hanno anche mostrato l'impatto delle restrizioni di marketing decretate nel paese. Le spese per la pubblicità sono infatti diminuite del 27,7% rispetto allo scorso anno, segnando un totale di 107,9 milioni di euro. La spesa per le sponsorizzazioni è scesa da 9,4 milioni a soli 632mila euro. La pubblicità tradizionale è anche calata, arrivando a 34,4 milioni di euro. A fronte di questo, le scommesse gratuite sono diventate la più grande forma di marketing, sebbene i ricavi degli operatori siano scesi del 10,5% a 50,7 milioni di euro.

RED/Agipro

Foto credits fshoq.com CC BY 4.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password