Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2021 alle ore 10:15

Estero

25/10/2021 | 17:30

Scommesse, New York: la Gaming Commission fissa le aliquote fiscali per gli operatori che riceveranno una licenza

facebook twitter pinterest
Scommesse New York aliquote fiscali licenza

ROMA - La New York State Gaming Commission è vicina a decidere quali operatori riceveranno una licenza per le scommesse sportive su mobile: l'autorità di regolamentazione ha fissato una matrice di aliquote fiscali che deve essere soddisfatta da tutti i richedenti per poter essere presi in considerazione per una licenza.
Si tratta di una tabella che stabilisce le tariffe proposte in base al numero di fornitori di piattaforme e operatori di scommesse sportive selezionati: sulla base della richiesta delle proposte rilasciata a luglio, la Commissione selezionerà un minimo di due fornitori di piattaforme e quattro operatori. Le società possono svolgere entrambe le funzioni.
Per uno schema di due fornitori di piattaforme e quattro operatori, l'aliquota fiscale proposta è del 64%, la più alta negli Stati Uniti. L'aliquota poi diminuisce all'aumentare del numero di fornitori e operatori: in uno scenario di 25 operatori e 15 fornitori di piattaforme, l'aliquota sarà del 35%.
La New York State Gaming Commission ha ricevuto sei offerte, tre da società singole e tre offerte di gruppo. La Commissione deve selezionare almeno due fornitori di piattaforme, che saranno responsabili della tecnologia utilizzata dal programma di scommesse sportive online, e quattro operatori della piattaforma. L'elenco dei richiedenti include tra gli altri bet365, Kambi, Betfair, BetMGM, DraftKings e FanDuel, PointsBet, Rush Street e theScoreBet.

Foto Credits  2018 Advantus Media, Inc. and QuoteInspector.com CC BY-ND 4.0

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

malta scommesse malta

Giochi, Malta: Yanica Sant si dimette da consigliere generale MGA

06/12/2021 | 18:00 ROMA - La Malta Gaming Authority (MGA) ha diramato una nota nella quale si prende atto delle dimissioni di Yanica Sant dalla carica di consigliere generale. Sant ha infatti reso nota la scelta entrare nel settore privato, pur rimanendo...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password