Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/08/2020 alle ore 10:00

Estero

23/07/2020 | 12:40

Scommesse, Scozia: gli apparecchi restano spenti. Operatori contro il Governo: "Decisione sconcertante"

facebook twitter google pinterest
Scommesse Scozia apparecchi gioco Operatori

ROMA - Gli apparecchi da gioco nei punti scommesse della Scozia resteranno spenti. Nei giorni scorsi, il Governo scozzese aveva annunciato la revoca di alcuni limiti che erano stati introdotti per il contenimento del Covid-19, ma per gli apparecchi installati nelle sale giochi le attuali restrizioni, al momento, resteranno in vigore. 
«Siamo estremamente delusi dalla decisione del governo scozzese, che contraddice quello che era stato annunciato pochi giorni fa. I negozi di scommesse in Scozia sono già in difficoltà, a causa del rifiuto del Governo di concedere loro il 100% di sgravi fiscali che sono stati concessi ad altre attività di vendita al dettaglio: questo è un altro duro colpo. Vorrei esortare i ministri a riconsiderare urgentemente questa sconcertante decisione e tornare alla posizione che avevano meno di una settimana fa», ha detto Brigid Simmonds, presidente della BGC. 
Secondo gli operatori, le restrizioni introdotte dal Governo scozzese (no a i posti a sedere nei punti scommesse, apparecchi da gioco spenti e divieto di mostrare le partite dal vivo sulle tv nelle sale) hanno portato a un calo del fatturato fino al 95%.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password