Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/10/2021 alle ore 11:25

Estero

05/07/2021 | 17:16

Scommesse su partite di minori, tribunale svedese respinge i ricorsi degli operatori

facebook twitter pinterest
Scommesse su partite di minori tribunale svedese respinge i ricorsi degli operatori

ROMA -  La Corte d'appello svedese di Jonkoping ha respinto otto ricorsi contro le sanzioni emesse a carico di operatori che offrivano scommesse su eventi sportivi con giocatori di età inferiore ai 18 anni, ma ha ridotto le sanzioni per due licenziatari.

A luglio 2019, il regolatore del gioco del paese Spelinspektionen aveva annunciato provvedimenti contro 10 licenziatari che avevano offerte scommesse sportive su eventi sportivi la cui maggior parte dei giocatori aveva meno di 18 anni, senz rispettare le norme del paese. Gli operatori hanno poi presentato ricorso al tribunale amministrativo di Linkoping che lo scorso aprile aveva dato ragione all'ente regolatore stabilendo che le violazioni devono essere considerate gravi e, quindi, sanzionate.

Gli operatori hanno impugnato le sentenze presso la Corte d'Appello di Jonkoping, ma ora la Corte ha respinto otto ricorsi e ridotto le sanzioni in altri due casi: per Betfair la sanzione si è ridotta di un milione di corone svedesi, mentre Polar, che gestisce il marchio Coolbet, ha beneficiato di uno "sconto" di 50mila corone. Tutte le altre sanzioni penali emesse dalla Spelinspektionen o dalla Corte di Linkoping lo scorso anno sono rimaste in vigore. 

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password