Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/03/2019 alle ore 19:01

Estero

07/03/2019 | 18:24

eSvezia, il Tribunale amministrativo: il giocatori che si autoesclude non può "ripensarci"

facebook twitter google pinterest
Svezia

ROMA - I giocatori che decidono di autoescludersi dal circuito legale degli operatori autorizzati in Svezia non possono terminare in anticipo il periodo di stop che hanno precedentemente scelto: è quanto ha stabilito Il Tribunale amministrativo di Linkoping, respingendo le richieste di un utente che intendeva “accorciare” il periodo. Una richiesta respinta dallo Spelpaus, l’organismo che si occupa delle autoesclusioni, operativo dallo scorso 1 gennaio, data di partenza del mercato online autorizzato. Le autoesclusioni possono durare uno, tre, sei mesi, o fino a data da destinarsi. Il blocco è operativo anche grazie all’obbligo di registrarsi collegando il proprio conto bancario. Chi decide di autoescludersi senza fissare un termine, deve restare bloccato per almeno un anno prima di richiedere lo sblocco. Ad oggi sono circa 20mila i cittadini svedesi che hanno deciso di autoescludersi dal settore del gioco.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password