Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/10/2020 alle ore 20:37

Estero

01/04/2020 | 13:15

Coronavirus, in Giappone rallenta l'iter per l'apertura dei resort integrati

facebook twitter google pinterest
coronavirus giappone casinò

ROMA - Rallenta la procedura per le licenze di resort integrati in Giappone, al cui interno verranno ospitati i casinò. La pandemia di coronavirus ha convinto le autorità di Osaka a ritardare le prime aperture, previste in tempo per il World Expo del 2025, e anche a Yokohama è stata fatta la stessa scelta. La notizia non ha comunque scoraggiato le grandi società di casinò interessate al mercato giapponese, tra cui Mgm Resorts: «Continueremo a lavorare per avanzare una proposta vantaggiosa per tutta la comunità di Osaka, tenendo conto delle indicazioni ricevute dal governo. Rimaniamo ottimisti per l'apertura nel 2026», ha commentato Ed Bowers, CEO di MGM Resorts Japan. Oltre a Osaka, le altre città in lista per un resort integrato sono Tokyo, Yokohama e Nagasaki. Anche l'analista di Global Market Advisors, Brendan Bussmann, si aspetta, nonostante il ritardo, che un resort di Osaka sarà completato entro il 2026. «L'attuale situazione non diminuisce l'opportunità di avere resort integrati in Giappone. Osaka ha il tempo dalla sua parte», ha detto. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password