Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/08/2020 alle ore 13:17

Estero

25/03/2020 | 16:27

Coronavirus, Gauselmann Group chiude i suoi 700 stabilimenti in Germania

facebook twitter google pinterest
germania coronavirus

ROMA - Il colosso del gaming tedesco Gauselmann Group ha chiuso tutte le proprie attività produttive a causa del Coronavirus. La società della Renania ha chiuso tutti i 700 stabilimenti in Germania, in linea con le misure ordinate dal governo e in vigore nel paese. Tuttavia, l’azienda tedesca ha anche affermato che i suoi dipartimenti di sviluppo in tutto il mondo non verranno toccati per continuare a lavorare sui prodotti futuri.

«Come azienda a conduzione familiare, siamo felici che i nostri dipendenti ci sostengano sempre e sono sicuro che una volta superata questa crisi, ci sarà un futuro ancora migliore per tutti noi» sono state le parole di Paul Gauselmann, fondatore e amministratore delegato del gruppo.

L’annuncio arriva dopo che, all’inizio del mese, Gauselmann aveva acquisito la maggioranza del fornitore di piattaforme di gioco Bede Gaming. I termini dell'accordo non sono stati resi noti, ma l’azienda con sede a Espelkamp ha confermato come la partnership migliorerebbe ulteriormente la propria offerta sia in ambito digital che online, in attesa che la nuova regolamentazione del mercato tedesco dei giochi parta nel 2021.

GB/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password