Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/04/2018 alle ore 08:05

Estero

17/04/2018 | 16:30

Giochi, Cina: il Governo apre alla legalizzazione nella provincia di Hainan

facebook twitter google pinterest
giochi cina

ROMA - Creare un porto franco dove il gioco sarebbe legale, al contrario del resto del Paese. È quanto vuole fare il governo cinese ad Hainan, la provincia più a sud dell’intera Cina. Secondo quanto riporta l’agenzia Xinhua News, il Presidente Xi Jinping ha ufficialmente aperto a questa possibilità. Il piano rientra in un più generale progetto di rilancio di Hainan, che nelle intenzioni del Governo dovrebbe diventare un polo internazionale per il turismo, anche a sfondo ecologico. Per il momento Xi Jinping si è limitato ad affermare che nella provincia si punterà sullo sviluppo e la promozione delle corse ippiche, nonché su lotterie collegate a eventi sportivi. L’opinione degli analisti, però, è che questo sia un primo passo verso una più ampia apertura: se così fosse Hainan potrebbe quindi diventare il terzo polo del gambling cinese, aggiungendosi a Macao e Hong Kong, le due regioni amministrative speciali, unici territori dove il gioco, al momento, è consentito. AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password