Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/11/2020 alle ore 11:30

Estero

13/11/2020 | 16:46

Giochi, stretta in vista a Curaçao: dal 2021 tasse più alte e norme più severe per il rilascio delle licenze

facebook twitter google pinterest
giochi curacao stretta licenze

ROMA - Stretta in vista per la regolamentazione dei giochi a Curaçao, nelle Antille Olandesi. Il governo locale - si legge su Affiliate Insider - ha ceduto alle pressioni dei Paesi Bassi, accettando di inasprire le regole sulle licenze. Una decisione che potrebbe avere ricadute significative per migliaia società di gioco online - molte di queste attive illegalmente anche in Italia - che operano proprio grazie a una licenza rilasciata sull'isola. La riforma prevede la nascita, entro il 1° marzo 2021, di un nuovo regolatore indipendente che supervisioni le procedure di autorizzazione. Si profila anche un aumento di tasse e commissioni: come ricorda Gambling Insider, attualmente gli operatori pagano un'imposta sul profitto aziendale del 2% e un "fee" annuale sulla licenza di circa 134mila dollari, tariffa che ora potrebbe essere portata a oltre 4mila dollari mensili. Gli operatori, inoltre, non potranno accettare gioco da altri territori regolamentati, inclusi i clienti dei Paesi Bassi. Un duro colpo per le società già in possesso di una licenza o che sono in lizza per ottenerla, visto che le nuove norme dovrebbero diventare tutte operative nel 2021. Se così fosse, già dal prossimo anno si prevede un sostanzioso calo di profitti per tutti i licenziatari. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password