Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/08/2022 alle ore 20:38

Estero

20/06/2022 | 17:40

Gioco online, Malta fuori dalla "greylist" anti-riciclaggio: soddisfazione degli operatori

facebook twitter pinterest
malta fatf greylist

ROMA - «La FATF si è congratulata con Malta per i notevoli progressi compiuti nell'affrontare le carenze strategiche nell'ottica delle norme antiriciclaggio (AML) e del contrasto al finanziamento del terrorismo (CFT), precedentemente individuate e incluse nel suo piano d'azione. Malta non sarà più soggetta al maggiore processo di monitoraggio della FATF. Ciò avviene dopo che il paese ha ricevuto una visita in loco. Malta collaborerà con MONEYVAL, di cui è membro, per continuare a rafforzare il proprio regime per contrastare il riciclaggio e il finanziamento al terrorismo». Questa la nota ufficiale diramata dalla Financial Action Task Force (FATF), che - dopo circa un anno - rimuove Malta dalla "lista grigia" anti-riciclaggio.

«iGEN e l'industria del gioco online che rappresenta accolgono con grande sollievo l'annuncio della Financial Action Task Force che Malta è stata rimossa dalla lista grigia», ha commentato l'associazione di operatori online con licenza maltese, che riconosce l'impegno del «governo e di tutte le istituzioni che, dal 2019, hanno lavorato instancabilmente per affrontare le carenze individuate da MONEYVAL e dal GAFI». iGEN «accoglie con favore indagini e procedimenti giudiziari trasparenti e approfonditi per eliminare tutti gli individui, le società e i loro rappresentanti da qualsiasi posizione di influenza. Il controllo continuo è fondamentale per garantire una giurisdizione stabile basata sullo stato di diritto, creando così il giusto ambiente per investimenti a lungo termine».

La cancellazione di Malta dalla "greylist" arriva dopo tre mesi di controllo sul campo da parte della FATF. I funzionari hanno infatti visitato l'isola per chiarire lo stato delle riforme sulla sicurezza finanziaria. Al vaglio della task force il completamento di un piano d'azione dedicato alle norme antiriciclaggio. La FATF ha inoltre chiesto alle autorità finanziarie locali e internazionali di condividere informazioni con l'ente UE di monitoraggio in materia, MONEYVAL (che risponde al Consiglio Europeo), per contrastare l'evasione fiscale e il riciclaggio.

«La rimozione di Malta dalla greylist della FATF - ha commentato il primo ministro di Malta, Robert Abela - è la testimonianza della nostra determinazione e del nostro impegno politico a realizzare le riforme. Abbiamo lavorato duramente per introdurre le azioni consigliate in un periodo così breve. Ringrazio tutte le istituzioni locali, gli stakeholder e i partner internazionali per il loro supporto». La rimozione di Malta dalla lista grigia della FATF sblocca così un asset strategico per Malta. Il settore dei giochi online vale infatti il 12% del PIL, produce 700 milioni di euro di fatturato e ha a libro paga circa 9.000 persone.

RED/Agipro

Foto Credits Flickr Mike McBey CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password