Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/09/2020 alle ore 20:36

Estero

16/09/2020 | 17:25

Lotta al match fixing, la Svezia verso il divieto di scommesse sui cartellini gialli

facebook twitter google pinterest
match fixing Svezia scommesse

ROMA - L'ispettorato svedese del gioco, lo Spelinspektionen, sta per introdurre il divieto di scommettere sui cartellini gialli nelle partite di calcio, per contrastare il fenomeno delle partite truccate. Inoltre, gli operatori non potranno accettare scommesse sui risultati individuali dei giocatori di età inferiore a 18 anni dal 1° gennaio 2021. Le nuove regole si applicherebbero solo alle partite giocate in Svezia. Gli operatori dovanno anche fornire all'autorità di regolamentazione i rapporti annuali su eventuali sospetti di partite truccate. Critica l'associazione degli operatori Branschföreningen för Onlinespel (BOS): «Lo Spelinspektionen dice di aver trovato un punto di equilibrio tra i diversi interessi, ma non è così: le restrizioni per gli operatori autorizzati non porteranno a una riduzione delle partite truccate», ha sottolineato il segretario generale Gustaf Hoffstedt, che ha accusato l'ente regolatore di essere incoerente. Le nuove restrizioni avrebbero un impatto negativo e aumenterebbero il rischio di partite truccate, che saranno più difficili da rilevare perché è al di fuori del sistema di licenze svedese.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password