Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2020 alle ore 18:06

Estero

28/08/2020 | 10:35

Uk, la Gambling Commission dà il via alla gara per la licenza della National Lottery

facebook twitter google pinterest
uk gambling commission national lottery

ROMA - La Gambling Commission del Regno Unito ha avviato oggi la procedura per l'assegnazione della quarta licenza della National Lottery. Il primo passo saranno le manifestazioni di interesse dei potenziali offerenti a cui, dopo una prima scrematura, seguirà la richiesta formale della domanda e dei documenti di supporto. La procedura durerà più di un anno e si concluderà a settembre 2021. «Inizia oggi la gara per la quarta licenza National Lottery - ha detto l'amministratore delegato della Gambling Commission, Neil McArthur - Nell'ultimo quarto di secolo la lotteria ha dato un contributo senza precedenti alle comunità di tutto il Regno Unito e ha fatto la differenza nella vita di milioni di persone. 
Il ministro britannico per lo sport, il turismo e il patrimonio, Nigel Huddleston, ha aggiunto: «La National Lottery ha un impatto positivo sulle comunità di tutto il Regno Unito, sostiene migliaia di "good causes" e settori fondamentali per le vite di tutti come arte, cultura, e sport».
Per la nuova licenza è prevista una serie di modifiche. La durata sarà di dieci anni, un periodo che darà al licenziatario la possibilità di pianificare al meglio gli investimenti. Alla società vincitrice verrà inoltre concessa maggiore flessibilità nella gestione della lotteria, con più margini per massimizzare le "good causes", pur mantenendo alti standard di sicurezza per i giocatori. La lotteria ha già raccolto oltre 41 miliardi di sterline (circa 46 miliardi di euro) per le "good causes" dal 1994. Al licenziatario sarà chiesto anche di sviluppare un legame più stretto con gli organismi responsabili della distribuzione dei finanziamenti della National Lottery. 
La gara per l'assegnazione della licenza doveva partire a inizio anno, ma l'emergenza sanitaria ha fatto inevitabilmente slittare il calendario. Per questo l'operatore Camelot, che gestisce la Lotteria Nazionale dal suo lancio nel 1994, ha firmato una proroga di tre mesi sulla sua licenza, che scadrà ora a luglio 2023. La società parteciperà nuovamente alla gara e secondo quanto apprende iGamingBusiness sono interessati anche Northern & Shell e Sazka Group, per quanto quest'ultimo non abbia ancora deciso se presentare un'offerta. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password